Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bari

Corso di preparazione all’esame di stato

In CNAPPC,In evidenza il

Il Consiglio dell’Ordine APPC di Bari, nella seduta del 18 febbraio 2019 ha deliberato l’istituzione di un corso di preparazione all’esame di stato da svolgersi presso la sede dell’ordine in Bari, viale Japigia 184, 3° piano Tel 080 5533482.
Coloro che vorranno iscriversi al corso potranno farlo inviando la domanda al seguente indirizzo mail infobari@awn.it, con allegata la ricevuta del bonifico di € 100,00 intestato a: OAPPC BARI,
Iban: IT 71S05 4240 4010 0000 0106 5323, causale: CORSO PREPARAZIONE ESAMI STATO.
I candidati agli esami di Stato devono presentare la domanda di ammissione alla varie sessioni entro le date stabilite dall’ufficio esami di stato, presso la segreteria dell’università o istituto di istruzione universitaria presso cui intendono sostenere gli esami.
Coloro che hanno chiesto di partecipare alla prima sessione e che sono stati assenti alle prove possono sostenere l’esame alla seconda sessione presentando una nuova domanda.
Per motivi organizzativi potranno essere ammessi solo 90 corsisti, in ordine cronologico di iscrizione.
IL CALENDARIO VERRA’ FISSATO A SECONDA DELLE ESIGENZE ORGANIZZATIVE DELL’ORDINE.


Architettura: i professionisti dell’Area Metropolitana di Bari insieme per “Open! Studi Aperti” 2019

In CNAPPC il

Prevista per il 24 ed il 25 maggio 2019 e promossa dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori l’iniziativa “Open! Studi Aperti” mira ad avvicinare i cittadini all’architettura e ad informarli sul ruolo dell’architetto al servizio della comunità. Per lo svolgimento della terza edizione, oltre a stimolare l’apertura degli studi professionali al pubblico, il Consiglio Nazionale ha anche voluto incentivare azioni collettive, raggruppamenti spontanei di architetti per creare insieme relazioni sinergiche e propositive.
In quest’ottica, l’O.A.P.P.C. della Provincia di Bari ha stimolati i propri iscritti a intraprendere azioni dal basso tese ad istituire nuove opportunità mediante reti di scambio della conoscenza e dell’esperienza, focalizzando l’attenzione sul ruolo socio-educativo dei professionisti.
La possibilità di istituire circostanze collettive in luoghi comuni rappresenta una opportunità per tentare una sperimentazione sulla capacità associativa dei professionisti locali e sulle loro attitudini a collaborare sinergicamente per il bene della propria comunità. La messa a disposizione, da parte dei Comuni dell’Area Metropolitana di Bari, di ambienti e spazi nei quali poter svolgere attività anche di stampo didattico-formativo, ha offerto agli architetti la possibilità di intervenire attivamente in luoghi culturali già riconosciuti dalla cittadinanza come spazi di aggregazione: laboratori urbani, biblioteche, pinacoteche, musei e piazze, opportunamente riqualificati per la promozione della cultura, della messa in rete, della condivisione e dell’inclusione.
Le attività rivolte, in modo specifico, ai bambini e ai giovani saranno organizzate con il coinvolgimento diretto degli Istituti Scolastici locali, dei Centri Parrocchiali, delle Associazioni e degli Enti gestori di attività di formazione e aggregazione anche dei genitori. A Bari, Terlizzi, Castellana, Polignano a Mare, Bitetto, Sannicandro, Toritto, Grumo, Corato, Monopoli verranno organizzate attività ludiche quali composizioni figurative, “passeggiate critiche”, elaborazioni plastiche tridimensionali, letture; verranno proposti giochi educativi con la complementarità di performance artistiche e ricreative.
In aree come Corato, che vantano la presenza di istituti d’arte e licei artistici, gli architetti collaboreranno con il liceo Federico II, per la realizzazione di eventi che possano ricreare quel connubio storico smarritosi nel tempo tra architettura e arte. A Sannicandro di Bari l’intento sarà quello di avvicinare bambini e ragazzi al mondo dell’architettura con l’obiettivo di far loro comprendere il valore e la bellezza dei luoghi in cui abitano e vivono quotidianamente e di educarli al rispetto degli spazi pubblici, beni comuni della collettività. Saranno creati i Laboratori didattici , per alunni della scuole elementari e medie: ’Infanzia “Inventa la tua città”, “Eco LAB Design”, “Il parco che vorrei”. Negli spazi allestiti con materiali ecosostenibili, dipinti di colore giallo, avranno anche luogo videoproiezioni e piccoli intrattenimenti musicali, per accogliere alunni, genitori e cittadini che vorranno partecipare all’evento. Toritto, Grumo, Bitetto puntano all’apertura di contenitori in sedi offerte dalle amministrazioni per richiamare con musica, danze, una scuola di architettura per bambini ed esposizione dei lavori prodotti, l’attenzione al valore del pensiero e del ragionamento prima dell’approccio al progetto.
Si punterà al dibattito attraverso composizione di città e spazi collettivi con edifici contemporanei fotografati e incollati. Gli architetti invece faranno sentire la loro voce in una specie di Tedx. Bari parteciperà a “Open Studi Aperti” soprattutto con l’apertura di studi privati, attirando l’attenzione sullo spirito del lavoro di gruppo e sul mestiere dell’architetto.

Su https://studiaperti.com/ tutte le informazioni per gli studi che intendono partecipare


Il 24 e 25 maggio torna Open Studi Aperti

In CNAPPC il

Oltre 40 mila cittadini hanno partecipato nell’edizione 2018 agli eventi organizzati dagli oltre 750 studi di 92 Provincie che hanno aderito a Open Studi Aperti, l’iniziativa del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori che il 24 e 25 maggio torna in tutta Italia. Obiettivo, per quella che può definirsi la più importante manifestazione diffusa di architettura, è diffondere la cultura architettonica e rinnovare la sensibilità nei confronti dell’ambiente, del paesaggio e dei territori per testimoniare che l’;architettura non riguarda solo gli architetti o i costruttori ma, soprattutto, i cittadini in quanto fondamentale per la loro qualità della vita. Per Alessandra Ferrari, Coordinatrice del Dipartimento Promozione della Cultura architettonica e della figura dell’architetto “Open studi Aperti risponde innanzitutto ad un bisogno dei cittadini, quello che l’architettura sia per tutti. Da una indagine che il Consiglio Nazionale ha commissionato alla Makno – in occasione del nostro Congresso Nazionale – sulla percezione che l’opinione comune ha dell’architetto emerge, infatti, che a questa figura professionale si richiede sempre più una grande capacità di ascolto: per comprendere i bisogni individuali e quelli delle comunità che sempre più vogliono partecipare alle scelte che riguardano l’ambiente e il futuro delle città e dei territori”.
Su https://studiaperti.com/ tutte le informazioni per gli studi che intendono partecipare.

 

(Comunicato stampa CNAPPC)


DIVERSEcity

In CNAPPC il

Il 30, 31 maggio e il 1° giugno si terrà a Roma presso l’ex mattatoio Comunale, (oggi sede della Facoltà di Architettura ROMA 3), la fase conclusiva della Biennale Internazionale dello Spazio Pubblico 2019. La B.I.S.P. è organizzata dall’Associazione Culturale B.I.S.P. e promossa da CNAPPC, INU, ANCI, Università degli Studi Roma 3, Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Roma, da ACI, da INARCH, e da altri soggetti.
Tra le varie attività promosse per la B.I.S.P., il CNAPPC ha programmato la Call for Papers internazionale DIVERSEcity. La call si pone come obiettivo la condivisione di ricerche teoriche e di sperimentazione applicata elaborate da studiosi, progettisti e cultori delle molteplici discipline afferenti. La partecipazione è aperta alle differenti competenze disciplinari ed è finalizzata alla realizzazione di un volume pubblicato in versione digitale (con ISBN), edito dal CNAPPC.
Per partecipare dovrà essere inviato un abstract con allegato un sintetico curriculum vitae. Dopo l’accettazione degli abstract, da parte della commissione giudicatrice, dovrà essere inviato il full paper insieme alla liberatoria per la pubblicazione dei contributi. La pubblicazione, realizzata a cura del Consiglio Nazionale, verrà presentata durante le attività della Biennale Spazio Pubblico nei giorni 30 e 31 maggio, 1 giugno 2019.
La call for papers si propone di raccogliere e selezionare i migliori contributi saggistici e progettuali su temi e parole chiave inerenti alla programmazione della Biennale dello Spazio Pubblico 2019, declinati nell’ambito dei 17 obiettivi che l’Organizzazione delle Nazioni Unite nel 2015 ha identificato per individuare le ineludibili azioni tese al miglioramento dello sviluppo del pianeta in termini di sostenibilità ed equità, per sollecitare un approccio critico, per favorire un dialogo multidisciplinare a partire dalla relazione tra spazi pubblici e diversità.
Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.biennalespaziopubblico.it


Missione economica a Baku

In CNAPPC il

Il Consiglio Nazionale Archietti PPC, il 6 e 7 marzo, in collaborazione con l’ICE-Agenzia, organizza una missione economica a Baku in Azerbaijan.
L’iniziativa ha l’obiettivo di offrire agli studi di Architettura e ai professionisti del settore una presa di contatto diretta con la realtà economica locale attraverso la partecipazione ad un evento di presentazione delle eccellenze italiane, e l’organizzazione di incontri d’affari mirati.
La missione si inserisce nel quadro dell’Italian Design Day, manifestazione promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali, la Triennale di Milano, l’Associazione per il Disegno industriale, la Fondazione Compasso d’Oro, il Salone del Mobile di Milano e ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese Italiane.
Maggiori info sono reperibili al seguente link:
http://www.awn.it/news/cnappc-informa/7388-cnappc-e-ice-agenzia-missione-economica-a-baku-azerbaijan
Si rammenta che per l’ingresso in Azerbaijan e’ necessario il Visto.

Per informazioni vi preghiamo di visitare il sito dell’Ambasciata della Repubblica dell’ Azerbaijan a Roma: http://rome.mfa.gov.az/

Rilascio planimetrie catastali

In CNAPPC il

Si trasmette la circolare del CNAPPC in merito alla pec inviata dall’Agenzia delle Entrate in cui si comunica che, con riferimento alla nota del 25/05/2018, prot. 0105363, sono state realizzate e rese disponibili nuove funzionalità nell’ambito degli applicativi di Territorio Web, finalizzate a consentire il rilascio, presso gli Uffici Provinciali-Territorio, delle planimetrie catastali riferite a stadi non più attuali, unitamente a quelle delle unità immobiliari soppresse.

Circolare del CNAPPC e documentazione trasmessa dall’Agenzia delle Entrate:


Mostra Internazionale di Architettura

In CNAPPC il

il Consiglio Nazionale Architetti P.P.C. ha riconosciuto, con specifica delibera di Consiglio, l’attribuzione di 2 crediti formativi professionali per gli iscritti agli Ordini che visiteranno la 16ma Mostra Internazionale d’Architettura.
Inoltre, possono essere attribuiti crediti formativi professionali nella misura di un credito formativo per ciascuna ora di incontro ai partecipanti a uno o più Meetings of Architecture, un programma di appuntamenti con i protagonisti del mondo dell’Architettura che si svolgono negli spazi della Biennale Architettura 2018.


Architettura e arti per la liturgia

In CNAPPC il

Il Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma promuove il master biennale di II livello in “Architettura e Arti per la Liturgia”, che avrà inizio il prossimo 11 ottobre. Il master, patrocinato dal CNA, dal CNI e dal Pontificio Consiglio della Cultura, non è finalizzato al conseguimento dei crediti formativi professionali, ma “si rivolge ai professionisti motivati da reale interesse verso la specifica area tematica, senza il quale si rivelerebbe del tutto inutile qualsiasi genere di approccio”.


Accordo fra CNAPPC e UNI

In CNAPPC il

Il CNAPPC, in seguito all’accordo di associazione con l’Ente Nazionale Italiano di Unificazione (UNI), avvenuto nel mese di Febbraio 2018, ha recentemente siglato la convenzione che permetterà ai professionisti iscritti all’albo la consultazione delle norme UNI.

“Questa azione del CNAPPC, da tempo auspicata da molti Ordini provinciali, è finalizzata ad incrementare gli strumenti per la professione messi a disposizione degli iscritti per garantire maggiore competenza e professionalità.” – spiega il CNAPPC.

Concorsi di progettazione

In CNAPPC il

Con l’obiettivo di supportare le Stazioni Appaltanti nella stesura dei documenti di gara e di rilanciare il concorso di progettazione, quale migliore strumento per promuovere la qualità delle prestazioni professionali, il Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. ha redatto una Guida alla Redazione dei Bandi per i concorsi di progettazione e di idee e per l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria, nel rispetto del nuovo quadro normativo di settore e pertanto del nuovo Codice dei contratti (D.Lgs. 50/2016) e delle Linee Guida attuative emanate dall’ANAC nel 2016.

La guida è già on-line dallo scorso mese di settembre nella versione aggiornata al cosiddetto “decreto correttivo” (D.Lgs. 56/2017). Gli allegati alla guida (i bandi tipo), i quali vengono costantemente aggiornati in relazione all’evoluzione della normativa di settore, sono scaricabili dalla homepage di AWN, cliccando sull’apposita Sezione “Guida ai Bandi”. Nella stessa Sezione è scaricabile (in formato pdf) anche la versione della Guida con la veste grafica utilizzata per la versione cartacea.

Tra gli obiettivi dell’Osservatorio sui Servizi Architettura e Ingegneria (ONSAI), in programma a Roma i prossimi 12 e 13 gennaio 2018, rientra la promozione della corretta applicazione della normativa introdotta dal nuovo Codice dei contratti, puntando su strumenti idonei per valorizzare la qualità delle prestazioni professionali e per promuovere la più ampia apertura del mercato. Una serie di incontri decentrati sul territorio nazionale, organizzati con gli Ordini locali, avranno il fine di sensibilizzare le Stazioni Appaltanti all’uso dei bandi tipo allegati alla guida e in tali occasioni la Guida in versione cartacea potrà essere distribuita a tutti i partecipanti.