11 Apr 2014 - Urbanistica di strada a Molfetta

Dal 9 al 20 novembre: ciclo di incontri e project work










Urbanistica di strada: dieci giorni di seminari, tavole rotonde project work per un progetto condiviso. È il tema dell’evento che si terrà a Molfetta dal 9 al 20 novembre e che si inserisce all'interno di un'iniziativa più ampia dal titolo “Reacivity reloaded , laboratorio dal basso promosso e gestito dall'Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione (Arti) e dal programma regionale Bollenti Spiriti.
L'iniziativa di Molfetta, condivisa dall'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Bari, dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari, dalle sezioni Puglia e Bari – Bat dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance), ha l’obiettivo di  aumentare la consapevolezza di tutte le componenti culturali e professionali della città di Molfetta, cercando di sperimentare un modus operondi che possa essere esportato in realtà cittadine contermini di qualsiasi dimensione sia territoriale che socio-economica, hanno strutturato una serie di seminari di approfondimento sul tema dello sviluppo partecipato delle città. L'iniziativa è articolata in due cicli distinti:  il primo è "Reactivity Reloaded – Urbanistica di strada” che è inserito nel programma dei Laboratori dal Basso ed è costituito da lezioni frontali e un project work; e poi "I seminari di Urbanistica di strada”, ciclo di incontri, tavole rotonde e project-work, organizzato dagli ordini professionali che vede il coinvolgimento di esperti di fama regionale, nazionale ed internazionale con l’obiettivo di favorire l’incontro tra le visioni di città dei tecnici con quelle degli abitanti.
Per l’iscrizione agli incontri, è possibile compilare il form di questa pagina. In basso, inoltre, è possibile caricare il programma completo, il bando per i professionisti che vorranno partecipare al projec work “Corso di sviluppo professionale in progettazione urbanistica partecipata” e il fac-simile per il curriculum vita per la definizioni delle competenze comuni che dovrà compilare solo che vorrà partecipare al project work. Per il project work, riservato a ingegneri, architetti, urbanisti, paesaggisti, conservatori e a studenti laureandi o dottorandi delle facoltà di Architettura, Urbanistica, Design, Ingegneria Edile e Edile/Architettura, i posti disponibili sono 40,  così ripartiti: 20 a laureati o neolaureati delle facoltà prima citate, 10 a iscritti agli ordini professionali da meno di cinque anni e altri 10 per gli iscritti da più di cinque anni. 




Chiudi